Ristrutturazioni edilizie: Detrazioni e Incentivi

Le detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie


In caso di rifacimento del tetto è possibile beneficiare delle detrazioni fiscali previste dalla legge italiana per le spese inerenti la progettazione e la realizzazione dei lavori o dei relativi servizi professionali.

Un'agevolazione del 50% sull'Irpef, da conteggiare nella dichiarazione dei redditi, alla quale possono accedere sia i titolari degli immobili sia coloro i quali ne beneficiano. Tra questi possono essere inclusi non solo gli inquilini o i coniugi ma anche le società cooperative o semplici.

Scopri le derazioni fiscali 2017 per le ristrutturazione edilizie

Leggi anche: detrazioni fiscali 2016


Attenzione, però, a informarsi bene sulle procedure indispensabili per ottenere le detrazioni fiscali per ristrutturazioni​: la richiesta del beneficio, infatti, deve essere avanzata e autorizzata prima che inizino i lavori. Sarà fondamentale, inoltre, pagare tramite bonifico specificando la causale del versamento e il destinatario.

Saranno considerati validi gli interventi destinati a unità immobiliari o interi edifici residenziali relativi a manutenzione ordinaria, opere di restauro, risanamento conservativo e ripristino di un immobile danneggiato da calamità naturali dichiarate dallo stato di emergenza.

Leggi anche: Detrazioni fiscali riqualificazione energetica


Oltre al rifacimento del tetto la detrazione​ sarà considerata valida anche per bonifiche da amianto, cablatura degli edifici e interventi mirati a eliminare le barriere architettoniche e facilitare la mobilità di un disabile sia dentro l'abitazione sia all'esterno.

Leggi anche: Contributi 2016 Comune di Rimini per la rimozione dell'amianto

Ristrutturazioni edilizie: Detrazioni e Incentivi